ONDE D'URTO PER IL TRATTAMENTO DEL DEFICIT ERETTILE / IMPOTENZA

Terapia Urologica

Come Funziona

 

Le onde d’urto radiali vengono applicate sui corpi cavernosi tramite un manipolo in posizione perpendicolare rispetto ai corpi cavernosi. L’operatore mantiene l’asta peniena in trazione dal glande e contemporaneamente fa scorrere Il manipolo dalla base dei corpi cavernosi sino al glande.

La potenza utilizzata è variabile a seconda di quanto il paziente riesce a tollerare l’impulso (da 60mJ a salire).

Il trattamento dura dai 10 ai 12 minuti. Vengono eseguite 10 sedute nei primi 2 mesi, successivamente sono consigliati dei richiami mensili.

 

 

A chi è rivolto

 

Di fatto è un trattamento riabilitativo, è indicato in tutti quei pazienti che lamentano un cambiamento della potenza sessuale, dal 50enne che avverte le prime difficoltà a mantenere l’erezione durante i rapporti fino a pazienti in età avanzata che assumono farmaci proerettivi la cui risposta non è più soddisfacente.

 

Perchè funziona

 

Il principio terapeutico del trattamento delle onde d’urto per il DE è che l’urto all’interno del corpo cavernoso genera come risposta biologica una neoangiogenesi e una liberazione di mediatori chimici che aumentano l’attività metabolica con conseguente aumento della vascolarizzazione. Collateralmente riduce la fibrosi dei corpi cavernosi e ne migliora l’elasticità.

 

 

Cosa riferisce il paziente che è stato sottoposto al trattamento

 

Dopo già la terza seduta il paziente riferisce miglioramento delle erezioni spontanee, sensazione di aumentata turgidità basale e miglioramento del mantenimento dell’erezione durante i rapporti. Nei report a 1 mese dal trattamento tutti i pazienti trattati riferiscono un miglioramento variabile dai 3 ai 8 punti verificato dopo somministrazione del questionario IIEF-5 prima e dopo il trattamento.